SCIARPA INVERNALE CFC !!

E' tornata la sciarpa invernale con i simboli della città! Per qualunque info scriveteci una mail o un messaggio sulla ...

Braccialetti "Carrarese 1908"

Sono tornati i braccialetti in silicone, adesso anche nella colorazione gialla e nella nuova taglia più piccola adatta ai ragazzi !! Si...

TESSERAMENTO 2019

Sono aperte le iscrizioni all'Associazione CARRARESE FAN CLUB per l'anno sociale 2019. La tessera ha validità per l’anno solare (scadenza...

Prossima Gara

27-04-2019 16:30
 
Carrarese - Cuneo

News Fan Club

Intervista a Max Taddei

Care amiche e cari amici tifosi, oggi riprende dopo una lunga sosta estiva la rubrica “CUORE GIALLOAZZURRO”. Questa rubrica come sapete va ad intervistare calciatori, tifosi, personaggi famosi e non, che hanno contribuito alla storia della nostra squadra la Carrarese Calcio 1908.

Domenica affronteremo allo Stadio dei Marmi U.S. Venezia, nella squadra lagunare gioca il centrocampista. Max Taddei nostro ex, gioco' con la maglia Giallo Azzurra allenata da Mister Stefano Sottili, la stagione 2011-2012 disputando il campionato di Lega Pro 1 Girone A. Quella squadra viene, ricordata dai tifosi Carrarini con tanta nostalgia, visto che oltre i risultati ci faceva anche divertire, ma anche con un certo rammarico, perché venne lasciata sola da parte della dirigenza, in un momento importante della stagione in piena lotta per giocarci un posto nei play off e far sognare un intera città...

Ora scambiamo quattro chiacchiere con Max Taddei.

-Domenica Carrarese-Venezia, torni da ex allo Stadio dei Marmi, per te è una partita come le altre?

Spero di tornare e ritrovare vecchi amici con cui ho passato una bella, ed esaltante stagione, sicuramente per me non sarà una partita come le altre, ma una definiamola "particolare"!

-Che ricordi hai di Carrara come città e i suoi tifosi?

Di Carrara ho ricordi molto belli, soprattutto un ricordo indelebile sono i due Derby con lo Spezia.

-Prima con la Carrarese, poi con il Venezia, come è stato il tuo rapporto con il Mister Stefano Sottili? E come mai lo scorso anno ti faceva giocare poco?

Con il Mister ho trovato due situazioni completamente differenti, da voi li a Carrara l'ho avuto da inizio stagione, e tutto è' stato più facile, qui a Venezia lo scorso anno arrivo' a fine Gennaio, dove la squadra veniva da sei mesi difficili, in una situazione di classifica non proprio felice, cambio' molto e decise di puntare su quei ragazzi, che al momento gli davano più garanzie a livello psicologico.

-Quando nell'estate del 2009 il Gubbio ti ha cercato dandoti l'opportunità di esordire tra i professionisti in un campionato comunque impegnativo di C2 che emozioni hai provato?

La scelta di dirottarmi su Gubbio fu dell'ex Ds della Fiorentina Pantaleo Corvino, per farmi fare esperienza tra i professionisti, per poi richiamarmi un ultimo anno nella squadra primavera viola.

-Lo scorso anno hai passato l'intera preparazione estiva con la Fiorentina, giocando trà l'altro da titolare alcune amichevoli, che emozione hai provato a giocare con i tuoi beniamini?

Il ritiro con la Fiorentina a Moena e' stata un'esperienza a dir poco stupenda, dove assapori il vero calcio, con un allenatore che per me in Italia non ha eguali, Montella e' un Mister che tutti i giocatori vorrebbero, per i suoi metodi di lavoro sempre con la palla, certamente condividere esperienze con giocatori di quel calibro ti aiuta molto!!!

-Sappiamo che sei un super tifoso dei Viola, e quanto ti è possibile la segui in casa, cosa ti aspetti in questa stagione dalla squadra gigliata?

La Fiorentina puo tranquillamente provare a vincere l'Europa League, e qualificarsi di nuovo per la Champions, ma con questi infortuni di inizio stagione la strada e' un po' piu' in salita!

-Il tuo sogno nel cassetto?

Il mio sogno nel cassetto e' rendere orgogliosa di me la mia famiglia, che sia Serie A o Prima Categoria, voglio che i miei siano felici ed orgogliosi di quello che faccio e come lo faccio.

-Sei rimasto in contatto con i tuoi ex compagni? Con chi ti sentì più spesso?

Dei miei ex compagni sento quasi tutti, dell'attuale squadra Giallo Azzurra Kevin Trocar, e poi sicuramente Nicola Corrent che per me è stato un maestro in campo.

-Nell'anno in cui giocavi nella Carrarese, siete arrivati ad un passo nel disputare i Play Off, cosa vi è mancato in quel momento critico della stagione, a parte la fuga del Direttore Sportivo di allora?

Quell'anno a Carrara abbiamo fatto un girone di andata strepitoso, poi nel ritorno causa inesperienza abbiamo mollato il ritmo, e senza ombra di dubbio, quando il Ds ci ha lasciato decidendo di passare a lo Spezia, la squadra perse un punto di riferimento, l'unico che c'era nella società di allora.

-Che ricordo ti porti di quel derby Carrarese-Spezia 2-1?

Di quel Derby ho il ricordo ancora vivo di quel rigore calciato da Nicola Corrent che ci regalo' i tre punti, e la corsa sotto il settore ospiti, e poi ricordo il ritorno a La Spezia dove tutto lo stadio mi fischiava e c'è l'aveva con me, per il fallo su Iunco dell'andata dopo cinque minuti di partita, che costrinse il giocatore della squadra ligure ad abbandonare il campo, in quella partita di ritorno gli chiesi scusa e gli dissi che il mio fallo era involontario, al contrario di quello che pensavano i tifosi spezzini.

-Cosa ne pensi della riforma attuata nella Lega Pro?

Questa riforma non riesco proprio a capirla, e con chiunque giocatore parli, sia giovane che vecchio, ti dice che questa riforma penalizza tutti, eppure ogni anno c'è, e sempre con formule diverse, e sempre più complesse.

-Quali sono i traguardi dell'Unione Venezia per questa stagione?

L'Unione Venezia e' una squadra giovane che sicuramente deve crescere ancora molto, ma può dire la sua in questo campionato impegnativo.

-Da bambino sognavi di fare il calciatore, ora che sei un professionista, è quello che ti aspettavi da questo mondo?

Il mondo del calcio e' un mondo difficile, e totalmente privo di equilibrio, una stagione puoi essere molto bravo e considerato da tutti, la stagione successiva l'esatto contrario, la cosa importante e' trovare equilibrio nella testa, e soprattutto non mollare mai!!!

Il Carrarese Fan Club ringrazia per la disponibilità Max Taddei, e l'Unione Venezia che ha autorizzato il suo tesserato a rilasciarci l'intervista.

Lo Staff del Carrarese Fan Club.

 

 

Classifica

Squadra
Punti
1 Entella 69
2 Piacenza 68
3 Pisa 63
4 Pro Vercelli 61
5 Carrarese 59
6 Robur Siena 59
7 Arezzo 58
8 Pro Patria 56
9 Novara 49
10 Pontedera 45
11 Juventus U23 39
12 Alessandria 39
13 Olbia 35
14 Pistoiese 34
15 Gozzano 33
16 Arzachena 33
17 Albissola 27
18 Cuneo 25
19 Lucchese 23
20 Pro Piacenza 0

Tesseramento

 

Materiale

Diventa Sponsor

Sostienici

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie premi sul pulsante "Cookie Policy".