SCIARPA INVERNALE CFC !!

E' tornata la sciarpa invernale con i simboli della città! Per qualunque info scriveteci una mail o un messaggio sulla ...

Braccialetti "Carrarese 1908"

Sono tornati i braccialetti in silicone, adesso anche nella colorazione gialla e nella nuova taglia più piccola adatta ai ragazzi !! Si...

TESSERAMENTO 2019

Sono aperte le iscrizioni all'Associazione CARRARESE FAN CLUB per l'anno sociale 2019. La tessera ha validità per l’anno solare (scadenza...

Prossima Gara

14-12-2019 20:45
 
Carrarese - Pianese

News Fan Club

Vittoria bagnata con il penalty alla fine. Tavano evita un altro pareggio beffa

Vittoria all'ultimo tuffo sotto il diluvio per la Carrarese che ritrova Silvio Baldini in panchina e anche lo spirito guerriero, ma quanta sofferenza nel finale. Avanti per 2-1 alla fine del primo tempo, con le reti di Cardoselli e Valente, alle quali aveva replicato Rosso, la Carrarese si era vista riprendere dalla Pro Vercelli in dieci a quattro minuti dalla fine da Comi.

A scacciare i fantasmi dell'ultimo derby con l'Arezzo ci ha però pensato il rigore di Tavano, che al 51' ha regalato alla Carrarese il successo. Tre punti pesantissimi per la classifica che porta gli apuani a quota 27, ma anche per il morale di un gruppo che deve ricompattarsi, partendo proprio da questo successo.Un incontro dalle mille emozioni, ma anche dai tanti errori di entrambe le squadre. Gli azzurri hanno il merito di partire col piglio giusto. L'approccio è quello che tutti si aspettavano dopo la clamorosa decisione di Baldini di non allenare la squadra per quasi tutta la settimana. L'aggressività degli apuani viene premiata all'8', quando Cardoselli sfrutta un errore di Auriletto, avanza in area vercellese e batte Moschin con un diagonale potente. Dopo il gol tutti i giocatori festeggiano, andando ad abbracciare proprio Baldini. Dopo il vantaggio la Carrarese continua a cercare il gol. Al 22' Infantino centra l'incrocio dei pali dopo aver superato Auriletto e Masi. Il raddoppio azzurro non tarda ad arrivare, a dimostrazione del buon momento della squadra di casa. Al 23' Mignanelli dalla sinistra lascia partire un gran cross. Sul secondo palo interviene in maniera puntuale Valente che da due passi firma il 2-0. A questo punto è la Pro Vercelli a svegliarsi dal torpore. Al 28' incomprensione tra Ciancio e Forte, Rosso ruba palla al limite dell'area e batte Forte con un rasoterra. La ripresa si apre al 5' con un lampo di Valente che penetra in area e costringe all'intervento Moschin con un sinistro a giro. Al 9' la Pro Vercelli pareggia il conto dei legni, colpendo un palo clamoroso con una potentissima conclusione di Comi, dopo un errore in disimpegno della Carrarese. Al 12' risponde la squadra apuana con la discesa di Valente che mette in mezzo. Infantino cicca la sfera e Cardoselli perde il momento buono per concludere. Al 33' la squadra di Gilardino rimane in dieci. Masi interviene fallosamente di mano dal limite dell'area per anticipare Cardoselli e viene espulso per doppia ammonizione.Anche con l'uomo in meno la Pro Vercelli al 41' raggiunge l'incredibile pari grazie a Comi che, in rientro dal fuorigioco, sfrutta una spizzata sfortunata di Murolo e segna a porta sguarnita. La Carrarese sembra condannata all'ennesima beffa stagionale. Baldini a questo punto si gioca la doppia carta Tavano-Maccarone al posto di Calderini e Damiani. All'ultimo tentativo arriva il rigore, concesso alla Carrarese per fallo di mano in area di Cecconi. Sul dischetto va Tavano che sotto una pioggia incessante spiazza Moschin. La Pro è battuta e la Carrarese tira un sospiro di sollievo.

«Preferisco la gioia che ho provato dopo il rigore di Tavano, alla vincita di 5 milioni di euro...». Silvio Baldini non ha dubbi su cosa scegliere tra le due opzioni. D'altronde l'emozione nel post-partita è tanta: sia per il match terminato da pochi minuti con il rigore di Tavano per il 3-2 finale, sia per la settimana appena trascorsa. Ma Baldini parte dai ringraziamenti: calciatori, Manrico Gemignani e Alberto Franchi e il suo staff, da Marco Marchionni a Mauro Nardini. E un pensiero, inevitabilmente, va anche ai tifosi. «Questa è la vittoria di Marchionni, Nardini che sono stati bravissimi a compattare il gruppo; dei giocatori che hanno tirato fuori le palle a prescindere dal risultato finale, di Manrico e Alberto. Sia chiaro: io ero in panchina solo per metterci la faccia in caso di risultato negativo», comincia il mister. Un turbinio di emozioni, nel finale, dopo una settimana travagliata. «Due gol, un palo loro, tutti per situazioni che ci siamo andati a cercare da soli. Ma non ho nulla da rimproverare ai miei ragazzi; abbiamo fatto anche tante palle gol, da Valente a Cardoselli. Bravi a tutti, la Carrarese dev'essere questa, ma dev'essere un punto di partenza. Poi i risultati, si sa, sono rocamboleschi; ma alla fine siamo stati premiati. E dico bravo anche a Tavano, non era semplice. Io volevo andare, non volevo vedere il calcio di rigore, ma mi hanno fermato Marchionni e Calderini che mi hanno detto di restare tutti insieme». «Se passi da una sconfitta come quella contro l'Albinoleffe a questa vittoria, allora dico: più sei stato male e più riesci a godere. Perché più grande è la delusione che provi, più grande è la gioia dopo, come sto provando adesso. Anche perché - ritorna sulla partita il tecnico - gli episodi non ci hanno "ammazzato"; è normale che il gol andava trovato con un episodio fortunato come il rigore. La sofferenza però c'è stata ed è giustificata: ti emozioni, dopo quello che ho passato questa settimana, e allora è logico che la solidarietà del pubblico (la Curva Nord ha dedicato cori e uno striscione al mister, ndc) e dei giocatori, con l'abbraccio tutti insieme al primo gol, sono gratificazioni che non hanno un prezzo. Io preferisco questa gioia, dopo il gol di Tavano, a 5 milioni di euro perché sono emozioni senza un prezzo», conclude Baldini.

CARRARESE (4-2-3-1): Forte; Ciancio, Tedeschi, Murolo, Mignanelli; Foresta, Damiani (dal 43' st Maccarone); Valente, Cardoselli (dal 38' st Agyei), Calderini (dal 43' st Tavano); Infantino. All. Baldini.PRO VERCELLI (4-3-3): Moschin; Franchino, Masi, Auriletto, Quagliata; Mal (dal 24' st Della Morte), Schiavon, Varas; Azzi (dal 24' st Cecconi), Comi (dal 42' st Bani), Rosso (dal 36' st Carosso). All. Gilardino.ARBITRO: De Tommaso di Rimini.RETI: nel pt 8' Cardoselli, 23' Valente, 28' Rosso; nel st 41' Comi, 51' Tavano (rig.).NOTE: Spettatori 1048 incasso 3.900 euro. Espulso Masi al 33' st; ammoniti Foresta, Damiani, Franchino, Auriletto, Forte. Angoli 2-0.

6,5 FORTE. Incolpevole sui due gol della Pro Vercelli. Quando gli attaccanti avversari lo chiamano in causa, lui si fa trovare sempre pronto. 5,5 CIANCIO. Appare poco sereno. Sbaglia la misura dei passaggi. Ha il merito di lanciare il cross dal quale scaturirà il fallo da rigore della Pro Vercelli. 5,5 MUROLO. Anche lui molto nervoso. Fatica a trovare le misure sugli avversari. Pasticcia con la palla e in alcuni movimenti. 5,5 TEDESCHI. Un po' meglio del suo compagno di reparto, ma non vive un pomeriggio facile. 6,5 MIGNANELLI. Serve a Valente l'ottimo cross che vale il 2-0. 6 FORESTA. Solita corsa e solito sacrificio in mezzo al campo. Il giallo del primo tempo probabilmente lo limita in certi interventi. 6 DAMIANI. Positivo anche se un po' in ombra rispetto ad altre gare. Il modulo sacrifica le sue doti tecniche. 7 VALENTE. Firma il raddoppio apuano su cross di Mignanelli. Quest'anno è cresciuto tantissimo sotto rete. 7 CARDOSELLI. Ha il merito di sbloccare subito il risultato con una pregevole azione personale. Avrebbe anche la palla per la doppietta personale, ma la sciupa. 6 AGYEI. Entra nel finale e si fa trovare pronto. 7 CALDERINI. Tra i più positivi. Sta dimostrando di avere doti importanti per la categoria. 7 TAVANO. Sangue freddo e concentrazione. Sotto il diluvio realizza un rigore fondamentale per il futuro prossimo dell'ambiente azzurro. 6,5 INFANTINO. Partita oscura, più di quantità. Gioca soprattutto spalle alla porta. Centra anche un palo.

tratto da Il Tirreno

Per restare aggiornato consulta la PAGINA FACEBOOK e il PROFILO TWITTER

Classifica

Squadra
Punti
1 Monza 45
2 Renate 32
3 Pontedera 32
4 Robur Siena 31
5 Carrarese 30
6 Novara 29
7 Arezzo 25
8 Alessandria 25
9 Albinoleffe 25
10 Pro Vercelli 23
11 Como 22
12 Pistoiese 22
13 Juventus U23 22
14 Pro Patria 21
15 Pianese 18
16 Lecco 18
17 Gozzano 15
18 Pergolettese 15
19 Olbia 11
20 Giana E. 10

Tesseramento

 

Materiale

Diventa Sponsor

Sostienici

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie premi sul pulsante "Cookie Policy".