SCIARPA INVERNALE CFC !!

E' tornata la sciarpa invernale con i simboli della città! Per qualunque info scriveteci una mail o un messaggio sulla ...

Braccialetti "Carrarese 1908"

Sono tornati i braccialetti in silicone, adesso anche nella colorazione gialla e nella nuova taglia più piccola adatta ai ragazzi !! Si...

TESSERAMENTO 2019

Sono aperte le iscrizioni all'Associazione CARRARESE FAN CLUB per l'anno sociale 2019. La tessera ha validità per l’anno solare (scadenza...

Prossima Gara

20-10-2019 15:00
 
Novara - Carrarese

News Fan Club

Soltanto un pareggio a Gozzano. E alla Carrarese resta l'amaro in bocca

Solo 1-1 tra Gozzano e Carrarese. Gli azzurri tornano dalla trasferta piemontese con un punticino e tanto amaro in bocca. La squadra di Baldini era infatti passata in vantaggio nel primo tempo col primo centro in azzurro di Pasciuti, per poi essere ripresi dal pareggio di Fasolo.

Carrarese non brillantissima, ma sul risultato pesa come un macigno il pessimo arbitraggio del direttore di gara Arena di Torre del Greco. Gli azzurri possono infatti recriminare per tre rigori non concessi. Clamoroso il penalty non concesso al 33' per evidente contatto del portiere Carpi con Cardoselli, ma ci sono molto dubbi anche per un fallo subìto da Calderini e per una presunta mano di un difensore rossoblu in area del Gozzano nel finale. Da rivedere anche la distribuzione dei cartellini, che ha portato alla doppia ammonizione e all'espulsione proprio dell'autore del gol apuano Pasciuti nei minuti finali dell'incontro. Resta comunque la prestazione, sufficiente, ma non esaltante della Carrarese. Buona la difesa, così come a tratti il centrocampo, ma gli apuani dalla trequarti in su sono apparsi troppo imballati e poco incisivi sotto rete. Baldini attua un mini turnover. Al centro della difesa torna Conson al posto di Murolo. A centrocampo Foresta viene sostituito da Pasciuti, mentre in attacco parte per la prima volta titolare Calderini. La Carrarese parte bene con Infantino pericoloso all'8'. Al 12' subito il vantaggio azzurro. Uggè colpisce male di testa il pallone che arriva dalle parti di Pasciuti. Il centrocampista di prima intenzione esplode un destro potente che s'infila in rete. Sembra tutto in discesa per la Carrarese che prova a far valere il maggior tasso tecnico. Al 33' gli azzurri avrebbero l'occasione di raddoppiare grazie all'inserimento in area di Cardoselli, atterrato nettamente da Crespi. Il rigore sembra sacrosanto, ma non per l'arbitro che lascia proseguire. La beffa è servita sul ribaltamento di fronte che favorisce l'1-1 di Fasolo. A nulla servono le grandi proteste della Carrarese. La ripresa si apre con gli ingressi di Maccarone e Foresta per Tavano e Mezzoni. Pasciuti scala in difesa a fare il terzino destro. Al 7' Maccarone dalla sinistra mette in mezzo per Infantino, ma la retroguardia del Gozzano si salva. Al 20' viene allontanato dalla panchina apuana un collaboratore di Baldini per proteste dopo la mancata ammonizione di Di Giovanni per un fallo su Maccarone. Al 28' ci prova il neoentrato Manneh con una conclusione respinta da Tintori, che poi anticipa anche Infantino. Al 46' espulso Pasciuti per doppia ammonizione. In pieno recupero ancora proteste della Carrarese per un fallo di mano in area rossoblu, ma l'arbitro non vede nulla. Con questo pari, la Carrarese sale a 13 punti in classifica. Mercoledì ci sarà l'impegno di Carpi in Coppa Italia. Domenica prossima si tornerà allo stadio dei Marmi contro la Pergolettese.

Rammarico, tanto. Ma anche cuore. Sono queste le due parole che usa il mister marmifero Silvio Baldini al termine di Gozzano-Carrarese. Un pareggio che ha un retrogusto diverso rispetto all'ultimo contro il Renate. A partire dagli episodi arbitrali che hanno fatto parecchio discutere tra gli azzurri. «Il calcio è fatto di episodi: c'è tanto rammarico», commenta Baldini quando la partita di Gozzano è terminata da poco meno di un'ora. «Su Cardoselli nel primo tempo a me sembrava fallo dalla panchina. I miei giocatori mi hanno confermato che il rigore c'era, ma non solo. Maccarone mi detto che era rigore per un tocco con la mano nell'ultima occasione nostra. E poi il loro gol, per chi l'ha vista alla televisione, sembrava fuorigioco...». Insomma, gli episodi dubbi non mancano. A questo si aggiunge una Carrarese priva di alcuni elementi in grado di poter dare una sterzata decisiva in queste partite complicate. «Non cerco alibi in questo senso. Abbiamo perso un'occasione, potevamo vincere questa partita. Nonostante questo ho visto che i miei hanno fatto giocate importanti. Sul piano della prestazione e dell'impegno non posso dire niente ai miei ragazzi che stringono i denti, cercano di lottare per la vittoria. Dispiace però per gli episodi; ma anche in 10 abbiamo cercato di vincere la partita», continua Baldini. «Ci abbiamo messo il cuore e questo spirito è importante per il campionato», ricomincia il tecnico che prende ad esempio gli ultimi minuti della partita con la Carrarese, all'attacco, seppur in inferiorità numerica. «Pretendo molto dai miei ragazzi, insisto che si può fare di più. Sicuramente non metto in discussione il cuore che mettono», precisa l'allenatore della Carrarese che poi conclude sui prossimi impegni; non prima però di stilare il "bollettino" dell'infermeria. E quindi: Caccavallo dopo l'operazione al piede dovrebbe essere tra gli aggregati a partire già da oggi (lunedì); mentre a metà settimana (pronosticabile giovedì) tornano Mignanelli, Valente e Badan. Più lunghi i tempi di Bentivenga (novembre). «Ora riprendiamo e andiamo a Carpi, sicuramente non per passare il tempo», chiosa Baldini.

GOZZANO (4-2-3-1): Crespi (dal 38' pt Tintori); Di Giovanni, Emiliano, Ugge, Barnofsky; Palazzolo (dall'11' st Gemelli), Guitto (dal 30' st Secondo); Fasolo, Rolle, Tomaselli (dal 30' st Bruzzaniti); Fedato (dal 30' st Spina). All. Sassarini. CARRARESE (4-3-3): Forte; Mezzoni (dal 1' st Foresta), Conson, Tedeschi, Ciancio; Pasciuti, Damiani, Cardoselli; Calderini (dal 14' st Manneh), Infantino, Tavano (dal 1' st Maccarone). (Pulidori, Murolo, Rizzo, Centonze, Agyei, Pedrazzi). All. Baldini. RETI: 12' Pasciuti, 34' FasoloNOTE: Espulso Pasciuti al 46' per doppia ammonizione; ammoniti Rolle, Tedeschi, Ciancio, Gemelli, Di Giovanni, Bruzzaniti, Barnofsky, Damiani. Angoli: 3-6.

6,5 FORTE. Si fa trovare pronto sulle conclusioni. Incolpevole sul gol di Fasolo, probabilmente partito in posizione di fuorigioco. 5,5 MEZZONI. Meglio del solito, ma incide troppo poco sulla fascia e spreca qualche palla. 6 FORESTA. Entra nella ripresa e va a far legna. Sbaglia qualche passaggio di troppo.7 CONSON. Puntuale e preciso. Va sempre sulla palla. Sfrutta la velocità per annullare gli attaccanti6,5 TEDESCHI. Qualche difficoltà di troppo nelle azioni in velocità del Gozzano. 6,5 CIANCIO. Bene in difesa, buoni i cross in attacco. 6,5 PASCIUTI. Segna la sua prima rete in maglia azzurra e regala giocate d'alta scuola. Il doppio giallo risulta esagerato. 6,5 DAMIANI. Quasi perfetto. Bello da vedere col pallone, efficace negli interventi. Un gioiello. 5,5 CARDOSELLI. Si guadagnerebbe un rigore netto. Fa buone cose e poi è inconsistente. Sbilancia la squadra e non incide. 5,5 CALDERINI. In crescita. Cattivo e aggressivo nei contrasti, ma non trova le misure.6 MANNEH. Ottimi scatti, una conclusione pericolosa, ma anche lui deve essere più concreto.5,5 INFANTINO. Pasticcia col pallone. Sembra ancora imballato. Manca la cattiveria necessaria. 5,5 TAVANO. Qualche buono spunto nei minuti iniziali, poi la retroguardia avversaria lo ingabbia. 6 MACCARONE. Entra bene in campo da esterno sinistro. Subisce tantissimi falli.

tratto da Il Tirreno

Per restare aggiornato consulta la PAGINA FACEBOOK e il PROFILO TWITTER

Classifica

Squadra
Punti
1 Monza 24
2 Renate 20
3 Alessandria 18
4 Pontedera 18
5 Carrarese 16
6 Pro Patria 15
7 Novara 14
8 Robur Siena 14
9 Como 13
10 Pianese 11
11 Pro Vercelli 11
12 Pistoiese 10
13 Albinoleffe 9
14 Arezzo 9
15 Juventus U23 9
16 Gozzano 8
17 Olbia 7
18 Lecco 6
19 Giana E. 5
20 Pergolettese 4

Tesseramento

 

Materiale

Diventa Sponsor

Sostienici

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie premi sul pulsante "Cookie Policy".