Accedi

Login to your account

Username
Password *
Remember Me

TESSERAMENTO 2018

Sono aperte le iscrizioni all'Associazione CARRARESE FAN CLUB per l'anno sociale 2018. La tessera ha validità per l’anno solare (scadenza...

SCIARPA INVERNALE CFC !!

Il CFC presenta la sciarpa invernale con i simboli della città. Per maggiori informazioni scrivete a: 

DIVENTA FAN E ISCRIVITI AL NOSTRO GRUPPO FACEBOOK

DIVENTA FAN DEL CARRARESE FAN CLUB ! CLICCA MI PIACE SULLA NOSTRA FACEBOOK E ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK "LA CARRARESE SIAMO NOI" PER DIALOGARE CON PERSONE CHE HANNO LA TUA...

Prossima Gara

03-03-2018 14:30
 
Carrarese - Giana E.

News Fan Club

E' un pari meritato con vista sui playoff

Un'ottima Carrarese impatta al «Franchi» di Siena, impedendo ai bianconeri di avvicinarsi al Livorno. Ai punti, soprattutto nella ripresa, la gara l’avrebbero vinta gli ospiti, sempre pericolosi quando hanno potuto ripartire sfruttando lo spazio che i bianconeri offrivano. Il Siena comincia senza grosse novità di formazione mentre la squadra di Baldini pur priva di due titolari come Agyei e Tavano (entrambi neanche in panchina) gioca a viso aperto e al 18’ con Andrea Vassallo collezione la prima occasione del posticipo del Franchi.

Il tiro del centrocampista viene rimpallato dalla difesa di casa. Il Siena prova a fare la gara ma non riesce a innescare gli attaccanti nonostante i tentativi di Guberti. A cavallo della mezzora i padroni di casa si fanno vedere dalle parti di Borra, prima con un inserimento di Cristiani poi con Santini (al 33’) che gira di sinistro verso la porta degli azzurri: palla fuori di poco. Al 42’ Santini impegna Borra nella prima parata della gara. Il suo destro è centrale. La Carrarese soffre nel finale ma nel minuto di recupero Biasci in contropiede non riesce a servire Piscopo e l’azione sfuma. Nel secondo tempo parte meglio gli azzurri. Al 25’ la Carrarese confezione in pochi passaggi l’occasione più ghiotta della sua gara: il neo entrato Tortoni allarga troppo il piatto sinistro impedendo a bomber Coralli di raggiungere la sfera a pochi metri dalla porta. Cinque minuti più tardi è Tentoni ad avere la palla buona sul destro, ma il suo diagonale da ottima posizione è largo. Poi mentre il Siena si perde nei suoi innumerevoli errori di misura, la Carrarese dà l’impressione di poter far male con un po’ di cattiveria in più. Nel arriva il primo tiro verso lo specchio dei bianconeri, con Iapichino ma Borra è attento e mette in corner l’insidiosissimo mancino dello svizzero.

Lo 0-0 finale è probabilmente il risultato più giusto, con il Siena che avrebbe meritato di più nei primi quarantacinque minuti e la Carrarese che nel secondo ha fatto meglio degli avversari. Al mister bianconero Michele Mignani non va giù il secondo tempo della partita. «Non abbiamo fatto il Siena» dice. «Avevamo tutti quanti aspettative diverse all’inizio – le sue parole – il pareggio è alla fine il risultato più giusto: nel primo tempo abbiamo fatto bene, ci siamo mossi tra le linee, abbiamo gestito bene la palla, concludendo però poco. Nel secondo tempo abbiamo perso lucidità e razionalità, ci siamo intestarditi nelle giocate individuali, la Carrerese si è difesa senza soffrire più di tanto, tentando anche a volte l’affondo. Entrambe le squadre si erano allungate e tutte e due sembravano avere gamba. Noi a livello fisico stiamo bene, comunque». Risultato dal sapore dolceamaro anche per il tecnico della Carrarese Silvio Baldini, ex bianconero. «Non siamo venuti a togliere spazi al Siena – le parole del tecnico azzurro – quando la partita ce l’ha permesso abbiamo provato ad affondare, ma non siamo stati precisi. Poteva sfruttare meglio alcune occasioni soprattutto nella ripresa. Mi soddisfa il fatto di non aver preso gol, perché nella prima parte della stagione abbiamo fatto troppi regali. Abbiamo imparato a difenderci insieme». Una gara dai due volti, quella della Carrarese. «Nel secondo tempo – spiega Baldini – con i cambi abbiamo messo più in apprensione il Siena. I ragazzi hanno fatto bene anche la fase offensiva, sporadica nel primo tempo». «Il mio ritorno? Quando vi vedo torno indietro nel tempo. Vengo come uno che qui è sempre stato bene, che ha dei bei ricordi». Nello spogliatoio del Siena l’amarezza è tanta. «Abbiamo sprecato un’occasione – ha affermato il centrocampista Michel Cruciani – possiamo e dobbiamo dare di più, dobbiamo spingere maggiormente sull’acceleratore. Partite come questa devi vincerle, non importa come. Io per primo mi darei delle pugnalate nello stomaco. Gli avversari dovrebbero avere paura ad affrontarci e questo non è successo nel secondo tempo contro la Carrarese».

ROBUR SIENA (4-3-1-2) Pane; Rondanini, Sbraga, D’Ambrosio, Iapichino; Cristiani (34’st Damian), Gerli, Vassallo F. (16’st Bulevardi); Guberti (16’st Cruciani); Marotta, Santini (34’st Emmausso). All. Mignani.
CARRARESE (4-4-2) Borra; Ricci, Benedini, Murolo (32’st Cardoselli), Possenti; Vassallo A. (23’st Bentivegna), Rosaia, Tentoni, Biasci (31’st Cais); Coralli, Piscopo (16’st Tortori). All. Baldini.
Arbitro: Valiante di Salerno.
Note: ammoniti Benedini, Possenti, Murolo. Recuperi: 1 e 5. Spettatori: 1859 abbonati, 735 paganti (121 ospiti).

BORRA 6,5. Attento nelle uscite e nelle poche parate in cui è chiamato in causa. Bravo su Iapichino al 91’.  RICCI 6. Guberti all’inizio lo mette in difficoltà. Cresce col passare dei minuti.  BENEDINI 6. Come tutta la squadra gioca una ripresa di autorità. MUROLO 6,5. Bravo a registrare la difesa col passare dei minuti. Esce per un problema fisico.  CARDOSELLI 6 In campo nel finale, non fa rimpiangere il compagno. POSSENTI 6,5 Guberti e Cristiani sono i giocatori più pericolosi del Siena, lui è bravo a contenerli, aiutato dai raddoppi di Biasci.  VASSALLO A. 6. Dimostra di essere una preziosa alternativa tattica.  BENTIVEGNA 5,5. Entra quando la Carrarese capisce di poter far molto male al Siena ma si fa vedere assai poco se non con un destro alle stelle allo scadere. ROSAIA 6. Vince il duello con Gerli, è prezioso davanti alla difesa.  TENTONI 6,5. Rispetto al compagno di mediana si fa maggiormente vedere in fase offensiva.  BIASCI 6. E’ bravo a fare le due fasi e ad assistere Possenti. Nel secondo tempo poteva fare più male in attacco. CAIS 5,5. Gioca appena un quarto d’ora ma non si vede mai o quasi nonostante gli spazi che avrebbe.  CORALLI 6. Non va al tiro perché non servito, ma è sempre un pericolo.  PISCOPO5,5. Tante corse ma poca pericolosità.  TORTORI 6. Meglio rispetto a chi sostituisce, pericoloso nel finale.  ALL. BALDINI 6,5. Pur senza due pezzi da novanta i suoi giocano una gara autoritaria.

tratto da La Nazione

Per restare aggiornato consulta la PAGINA FACEBOOK e il PROFILO TWITTER

Classifica

Squadra
Punti
1 Livorno 51
2 Robur Siena 49
3 Pisa 47
4 Viterbese 45
5 Carrarese 36
6 Alessandria 35
7 Monza 35
8 Olbia 35
9 Giana E. 34
10 Piacenza 32
11 Arzachena 31
12 Pistoiese 31
13 Pontedera 31
14 Arezzo 28
15 Pro Piacenza 28
16 Lucchese 27
17 Cuneo 23
18 Gavorrano 18
19 Prato 16

Tesseramento

 

Materiale

Diventa Sponsor

Sostienici

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie premi sul pulsante "Cookie Policy".