Accedi

Login to your account

Username
Password *
Remember Me

TESSERAMENTO 2017

Sono aperte le iscrizioni all'A.P.S. CARRARESE FAN CLUB per l'anno sociale 2017. La tessera ha validità per l’anno solare (scadenza 31 dicembre)...

SCIARPA INVERNALE CFC !!

Il CFC presenta la sciarpa invernale con i simboli della città. Per maggiori informazioni scrivete a: 

DIVENTA FAN E ISCRIVITI AL NOSTRO GRUPPO FACEBOOK

DIVENTA FAN DEL CARRARESE FAN CLUB ! CLICCA MI PIACE SULLA NOSTRA FACEBOOK E ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK "LA CARRARESE SIAMO NOI" PER DIALOGARE CON PERSONE CHE HANNO LA TUA...

Prossima Gara

22-10-2017 14:30
 
Carrarese - Arzachena

News Fan Club

Marco Marchionni: sono certo, il bello deve ancora arrivare

Marco Marchionni a tutto tondo fa il punto sulla situazione della Carrarese.Marco, prima di tutto aggiornaci sulle sue condizioni.«Sto recuperando da un piccolo stiramento, però mi sento discretamente. Dovevo rientrare nel gruppo la scorsa settimana, solo che il giorno prima della partita ho accusato questo infortunio e ho dovuto posticipare tutto.

Comunque la ripresa sta procedendo per il meglio e spero che il mio rientro avvenga la prossima settimana (quella attuale per chi legge ndc)».Quindi domenica prossima contro la Giana potrebbe assaggiare finalmente la partita?«Me lo auguro, perché ho una voglia incredibile e mi piacerebbe aiutare i ragazzi. Loro stanno facendo veramente grandi cose e stare fuori è un dispiacere, più che altro perché mi piacerebbe dare il mio contributo. Allo stesso tempo però sono contento, perché stanno facendo davvero un ottimo lavoro».Sabato ha partecipato all'amichevole con la Samp?«Non ho giocato, però prima dell'inizio ho fatto lavoro fisico e poi ho visto la partita. Abbiamo disputato un ottimo test. Queste partite solitamente vengono preso un po' alla leggera, perché sono amichevoli, ma allo stesso tempo la prestazione con la Samp rappresenta un'iniezione di fiducia, perché quando pareggi con una squadra di Serie A, è uno stimolo in più per continuare a far bene, come stiamo facendo».Dopo queste prime giornate di campionato, che idea si è fatto della Carrarese? Quali sono gli step di crescita raggiunti e dove, invece, la squadra deve ancora migliorare?«Secondo me il bello deve ancora venire, anche se abbiamo già fatto vedere delle belle cose. Se vado ad analizzare le nostre partite, nessuna squadra ci ha messo sotto. A Monza abbiamo perso 4-0, ma nei primi 40 minuti loro non hanno passato la metà campo e col Siena è stata la stessa cosa. Certo, allo stesso tempo, quando perdi certe gare, la cosa deve far riflettere, perché una grande squadra ha l'obbligo di vincerle. Su quello che dovrà essere la nostra strada, il mister è stato chiaro, anche se è molto difficile, perché ci sono delle ottime squadre. Sappiamo tutti che la Lega Pro è un campionato molto difficile e noi siamo lì. Ci stiamo divertendo. Dobbiamo essere protagonisti, ma con la testa. Tutti sanno che la Carrarese l'anno scorso ha dovuto affrontare i play-out e si è salvata alla fine. Quando hai quegli scheletri alle spalle, guardi sempre il passato. Noi però stiamo cercando di dimenticare il passato e pensare solo al presente, perché il presente sta dimostrando che possiamo dire la nostra, poi saranno i risultati alla fine a vedere di che pasta siamo. Dico sempre che i conti si fanno a maggio, a prescindere da come vanno le cose, perché è giusto che sia così».La Carrarese ha perso in casa contro il Siena (1-2) e vinto in trasferta contro il Prato (2-5). Queste ultime due partite hanno dato segnali importanti, da tenere in considerazione nel bene e nel male. Cosa ne pensa?«Che quella è la strada che stiamo facendo. La Carrarese è una squadra giovane, con un gruppo quasi completamente rinnovato, e non era facile vincere in trasferta con quel risultato, dopo aver perso due partite di fila con Monza e Siena. E' sicuramente un segnale forte. Allo stesso tempo anche col Siena la Carrarese aveva dimostrato che con un pizzico di malizia in più, si poteva centrare come minimo il pareggio e poi forse qualcosa di più. L'aspetto che apprezzo di più è che ciò che prepariamo in allenamento, poi lo ripetiamo in partita, creiamo occasioni da gol e li facciamo. Stiamo prendendo gol un po' stupidi, ma non c'è una squadra che con una giocata preordinata ci ha fatto rete. Se riusciremo a migliorare questo aspetto, sarà molto importante per la nostra crescita».Quale potrà essere l'arma in più di questa Carrarese?«La nostra arma che sta facendo la differenza è il gruppo. Siamo un gruppo giovane, ma molto coeso. Tutti hanno bisogno di tutti e ci aiutiamo. Ho fatto 18 anni di professionismo e trovare un gruppo come questo, in cui l'aggettivo principale è la coesione, può fare la differenza, soprattutto in una Lega Pro, dove la qualità generale non è come in Serie A. Infatti su sette partite, ne abbiamo vinte quattro».Quindi prima di tutto conta l'aspetto morale?«E' fondamentale. Se manca quello, puoi avere anche grandi giocatori, ma poi le partite non le vinci».Domenica affronterete la Giana. Un'altra trasferta contro una squadra in ripresa dopo le difficoltà iniziali, che può contare su giocatori esperti e un bravo allenatore.«Io non guardo la Giana, ma solo la Carrarese. Quando un giocatore e un collettivo guarda se stesso ed è convinto di quello che fa, non deve aver paura di nessuno, se vuole raggiungere traguardi importanti. Dobbiamo rispettare chi affrontiamo, ma anche essere consapevoli delle nostre convinzioni e della nostra forza, perché se gli altri cominciano a pensare a noi, significa che ci temono e questo non può che farci piacere».

tratto da Il Tirreno

Per restare aggiornato consulta la nostra PAGINA FACEBOOK e il PROFILO TWITTER

Classifica

Squadra
Punti
1 Robur Siena 21
2 Livorno 20
3 Viterbese 18
4 Olbia 17
5 Pisa 16
6 Monza 15
7 Carrarese 13
8 Arzachena 13
9 Piacenza 13
10 Lucchese 12
11 Arezzo 10
12 Pistoiese 10
13 Giana E. 9
14 Cuneo 9
15 Alessandria 8
16 Pro Piacenza 6
17 Pontedera 5
18 Prato 5
19 Gavorrano 1

Tesseramento

 

Materiale

Diventa Sponsor

Sostienici

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie premi sul pulsante "Cookie Policy".